M.A.S. 135 SS

HOME

 
Questa pagina è dedicata al restauro della MAS 500 modello "135 SS" del 1935
 
Abbiamo alcune immagini d'epoca di questo modello, non sono di eccelsa qualità ma appena ne troverò delle migliori non mancherò di aggiornare questa pagina

 

Questo modello faceva bella mostra di se nello stand MAS alla fiera di Milano.

E' la moto in secondo piano, posizionata su un supporto rialzato nella parte sinistra dello stand

Di questa bella immagine purtroppo non ho informazioni: non ne conosco la datazione e nemmeno so qual'era la manifestazione che si stava svolgendo o chi fossero i personaggi qui ritratti
Mentre qui abbiamo una pubblicità del 1935 presa dalla rivista Motociclismo
 
La moto oggetto di questa pagina è già stata parzialmente restaurata, i lavori si erano poi interrotti per parecchi anni ed ora cercheremo di completarla e di rimetterla in strada, è una moto importante e se lo merita!
 
Il motore è stato recuperato altrove: era stato posizionato su un piedistallo un tempo usato come espositore, o qualcosa del genere, ma ultimamente ha solo preso una quantità indescrivibile di polvere nell'angolo del magazzino dove era finito !
Non tutte le parti sono in buono stato

 

La dinamo per esempio ha il fondo spaccato, mancano gli scarichi ed il carter della primaria, il motore va revisionato, insomma....  si capisce subito che ci sarà comunque tanto da lavorare.
Il motore ha la distribuzione completamente sballata

Il pistone è ancora in buono stato quindi si procederà con una "lappata" al cilindro ed una serie di fasce elastiche nuove

L'albero motore viene re-imbiellato e centrato

Sulla testata guide e valvole nuove e rettificata alle sedi valvole

Il cambio Burman Fiat (veniva costruito su licenza dalla fabbrica torinese) ha gli ingranaggi e l'interno in ottimo stato
 
 
Purtroppo non si può dire lo stesso dei cuscinetti e della parte esterna!
Man mano che le parti vengono sistemate si procede al loro montaggio sul telaio

La dinamo è stata sostituita con un'altra in mio possesso, messa decisamente meglio

Purtroppo la documentazione fotografica è scarsa

Va detto che non ho intenzione di fare il "restauro del secolo" per questa moto, ho solo intenzione di rimontare tutto quello che c'è anche per capire cosa manca, ed alla fine voglio verificare se potrà tornare in strada.

 

La colorazione interna del clacson ne denuncia la provenienza !
Se voglio che la moto stia "in piedi" e la si possa spostare agevolmente sarà meglio che cominci a pensare a metterla sulle sue ruote.

Si inizia raggiando i cerchi ed una volta ultimati si potranno montare le gomme

Il motore viene ulteriormente completato  
Questo è lo stato attuale della moto
E' stato ultimato l'impianto di lubrificazione e sono stati resi operativi i vari comandi al manubrio
la frizione ha i dischi nuovi ed è funzionante, la trasmissione primaria con catena duplex dovrebbe essere a posto
 
adesso i lavori si fermano per un po' in attesa che arrivino altri componenti  e, soprattutto, in attesa di trovare il tempo per andare avanti
E' passato un po' di tempo e qualcosa si è fatto
 
All'atto pratico è stato fatto praticamente tutto il possibile con quello che per ora c'è di disponibile per la moto.
Al momento mancano "solo" gli scarichi e il carter della trasmissione primaria
La realizzazione dell'impianto elettrico e di quello di lubrificazione consente la prima prova motore (al buio fa più scena :-)  

La problematica inerente il carter della primaria è stata risolta

deve solo essere lucidato e poi siamo a posto, adesso mancano veramente solo gli scarichi!


Finalmente arriva anche il momento per realizzare gli scarichi

Quotando due condotti di scarico originali prestati da un amico mi faccio realizzare qualche curva "in piano" e poi procedo al taglio e all'assemblaggio dei tubi

I silenziatori erano stati già preparati in precedenza

La realizzazione dei condotti di scarico non è complicatissima e ben presto, dopo vari tagli e punti di saldatura, si arriva alla sagoma pressoché definitiva
Adesso bisogna saldare tutti i tagli, lisciare e mandarli a cromare
Assieme a questi si mandano a cromare anche le ultime parti ancora rimaste in sospeso come tubature benzina e olio e qualche altro dettaglio, inoltre verrà lucidato il coperchio della primaria.
 
Quando il materiale tornerà si potrà finalmente ultimare la moto e fare la tanto sospirata prima prova su strada!

Passano un paio di settimane ed arriva tutto quanto

La moto per il momento può considerarsi ultimata ma la prova su strada verrà effettuata quando sarà "in regola", meglio non rischiare


 
... e viene anche il giorno del collaudo ...

è il 13/7/2020 - esito positivo!

adesso l'assicurazione e poi si va in strada
 
Prova in notturna, 36km sulla strada del Passo del Bracco per testare l'efficenza della dinamo e dell'impianto elettrico

(l'accensione di questa moto è a spinterogeno)