Motore Sertum 250
6 Giorni Internazionale

HOME

 

Questa pagina è dedicata al recupero del motore della Sertum 250 "sei giorni" dell'amico Rocco.
 
Il buon Rocco lo ha fatto di nuovo.....

si è presentato qui con la solita "ammucchiata" di pezzi sparsi in diversi contenitori, tutt'altro che messi bene.

I carter motore hanno già subito diverse saldature realizzate in epoche diverse Questa rottura nella parte bassa della coppa era probabilmente frutto di un incidente
 
Diamo un'occhiata a quello che c'è nei vari contenitori....
 
 
 
 
 
Questo pezzo penso proprio che non lo rimettiamo su, ne cercheremo un altro !
 
La moto resterà allo stato di conservato e non verrà restaurata,

però una bella pulita prima di cominciare a lavorare sul motore bisogna ben darla !

Si va in rettifica con il gruppo termico e l'albero motore e qui le sorprese non sono belle.
 
Smontiamo l'albero motore e la biella e si vede subito che sono molto "camolati", tanto che non è possibile recuperarli in modo da fare un bel lavoro.
Nel mio "ciarpame" in garage ho un altro albero motore Sertum 250, controllerò come è messo e se fosse in condizioni migliori useremo quello.
 
Quanto al resto il cilindro verrà incamiciato per poter utilizzare il pistone originale (con una serie di fasce nuove) e si revisionerà completamente la testata.
Prima di procedere al riassemblaggio del motore si apporta una piccola modifica al carter destro (una piccola deroga all'originalità storica che però produrrà buoni risultati durante l'uso della motocicletta) bareniamo il carter sull'uscita del pignone della catena per farci stare un paraolio di dimensioni "commerciali"
Dopo aver sostituito tutti i cuscinetti e ricostruita la bronzina sulla mandata dell'olio verso l'albero motore si può procedere con il rimontaggio Operazione tutt'altro che complicata, visto l'esiguo numero di componenti da inserire nel basamento !
Si procede assemblando le parti all'esterno...
 
 
(Tutta la primaria compresa la frizione ed il parastrappi provengono da un altro motore "cannibalizzato" per poter ultimare questo con componenti in buono stato)
Una volta rimontate le valvole si può andare avanti con il gruppo termico
 
  
 
Non c'è altra documentazione fotografica, a parte questo breve filmato che dimostra che quell'accozzaglia di cocci alla fine è diventata un motore funzionante, e questo basta.